Blog: http://paoletta82.ilcannocchiale.it

Il mondo è bello perchè è vario ma a me questo mondo non piace mica!

La settimana scorsa più di ogni altra notizia mi è rimasta particolarmente impressa quella della "fine" della professoressa di Sora, scomparsa da quaranta giorni da Sora e di lei più nessuna traccia. . Ci avevo sperato, ci avevo creduto che un giorno la potessero ritrovare, viva, magari in un'altra città, ancora viva, ancora lei, la speranza.. poi la doccia fredda, il dispiacere, la delusione.. ricordo che son tornata a casa da lavoro, come niente fosse mia madre mi dice che l'hanno trovata, morta, uccisa barbaramente da un muratore 43 enne che ha tentato di stuprarla.. Ho cercato di non pensarci, di dimenticare quanto la cronaca raccontava e via via più le ore passavano più mi saliva la rabbia, tanto che testuali parole mie a mia madre recitavano che volevo che la pagasse più di tutti gli altri! Perché, vi chiederete, perché, me lo sono chiesta anch'io.. Perché quella signora, quella professoressa accomunava un po' il tempo libero come piace a me. Sembrerà strano però nelle cose che faceva lei io mi ci trovavo e non la vedevo così distante da me, una donna, una bella signora che dopo il lavoro andava al parco nel tempo libero e di dedicava al jogging. Ecco, quello che sono stata capace di sentire il giorno dopo, parlando con alcune persone è stato il puntare il dito contro di lei, quello che sono state capaci di sentire le mie orecchie non è stato altro che l'affermazione" :Ma quella che cazzo ci faceva in un parco a correre da sola?!" "Una che corre da sola al parco sa a cosa va incontro, se le cerca!" ... Ora, tenuto conto che se solo ci ripenso mi va il sangue al cervello.. io dico, ma tu, voi, quelli che pensano così no? Ma perché? Perché? Che gusto si prova? Perché in una società come quella di oggi una donna, di qualsiasi età essa sia non può prendere, uscire e andare a fare un po' di sana attività fisica all'aperto?! Lo so bene che i rischi ci sono e che è pericoloso ma perché privarsi? perché non farlo? Perché si devono trovare delle attenuanti e pensare che se lei sia morta è perché in qualche modo se l'è cercata e sapeva che poteva succederle una cosa del genere? A lui, lui era giustificato nel fare quello che doveva? Non è raccapricciante quello che ha fatto? Non dovrebbe marcire dentro la galera? Quanta amarezza, troppa, troppa amarezza..

Pubblicato il 15/12/2014 alle 18.20 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web